Le origini

Le origini

Il primo Conte di Gorizia di cui si ha menzione storica risale al 1127. Di origine germanica e particolarmente bellicosi, i Conti goriziani si impegnarono a estendere i loro confini anche a spese dei potentati vicini, come il Patriarcato di Aquileia, creando un intreccio di territori, spesso discontinui, che nel massimo della loro potenza, sotto Enrico II nel XIV secolo, andava dal Veneto all’attuale Slovenia, dall’Istria al Tirolo. Dopo la morte del Conte, assassinato nel 1323, la Contea subì un certo declino sotto la pressione dei suoi potentissimi vicini, la Repubblica di Venezia e la Casa d’Asburgo.

Nel 1500 morì Leonardo, l’ultimo dei nobili goriziani, e la contea, teatro di una guerra furiosa, fu poi occupata dai Veneziani dal 1508 al 1509, e nel 1511 Massimiliano d’Asburgo ne prese ufficialmente possesso.

Un dominio vastissimo che, per il numero di cittadine e di culture coinvolte, rappresentava una sorta di Mitteleuropa ante litteram. Una sorta di grande principato che univa il mondo alpino a quello mediterraneo e costituiva il passaggio obbligato dei traffici tra la ricca pianura padana e il mondo balcanico.

I domini del Conte di Gorizia circondavano letteralmente l’altra potenza regionale dell’epoca, ovvero il Patriarcato del Friuli. Agli inizi del XIV secolo il conte Enrico II riuscì addirittura a sottomettere, ma solo per pochi anni, anche le potenti città di Padova e Treviso.

Nel 1747 fu costituita la Contea di Gorizia e Gradisca che, dopo la breve parentesi napoleonica, fu restituita all’Impero.
Nel 1849 venne incorporata al litorale austriaco insieme a Trieste e all’Istria e nel 1861 fu denominata Principesca Contea di Gorizia e Gradisca.
Nella seconda metà dell’Ottocento nella Contea si diffusero le tensioni e gli antagonismi nazionalistici che caratterizzarono la vita politica dell’Impero Austro-Ungarico.

Nel 1918, alla fine della Prima Guerra Mondiale che vide la dissoluzione dell’Austria- Ungheria, la Contea fu definitivamente abolita e i suoi territori restituiti all’Italia.

Uffici IAT
Via Ciotti 49 _ 34072 Gradisca d’Isonzo t +39 0481 960624
Via Matteotti 26 _ 34071 Cormons t +39 0481 639334
Infopoint Gorizia
Corso Italia, 9 _ 34170 Gorizia t +39 0481 535764